LIFE 2014-2010

 

Il Programma per l’ambiente e l’azione per il clima – LIFE 2014-2020, è suddiviso in due periodi di programmazione con una dotazione finanziaria complessiva di 3.456,6 milioni di Euro. Per il primo periodo, dal 2014 al 2017, sono stati stanziati 1.796,3 milioni di Euro di cui 1.347,1 milioni di euro destinati al sottoprogramma ambiente e di 449,2 milioni di euro all’azione per il clima.

Gli obiettivi del programma saranno conseguiti attraverso 2 sottoprogrammi:

  • Ambiente;
  • Azione per il clima.

OBIETTIVI
Il programma LIFE persegue in particolare i seguenti obiettivi generali:

  1. contribuire al passaggio a un’economia efficiente in termini di risorse, con minori emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici, contribuire alla protezione e al miglioramento della qualità dell’ambiente e all’interruzione e all’inversione del processo di perdita di biodiversità, compresi il sostegno alla rete Natura 2000 e il contrasto al degrado degli ecosistemi;
  2. migliorare lo sviluppo, l’attuazione e l’applicazione della politica e della legislazione ambientale e climatica dell’Unione, e catalizzare e promuovere l’integrazione degli obiettivi ambientali e climatici nelle altre politiche dell’Unione e nella pratica nel settore pubblico e privato, anche attraverso l’aumento della loro capacità;
  3. sostenere maggiormente la governance ambientale e climatica a tutti i livelli, compresa una maggiore partecipazione della società civile, delle ONG e degli attori locali
  4. sostenere l’attuazione del Settimo programma d’azione per l’Ambiente e gli obiettivi e alle finalità della strategia Europa 2020.

STRUTTURA DEL PROGRAMMA 

Il Programma LIFE si articola in Sottoprogramma per l’AmbienteSottoprogramma Azione per il clima che a loro volta sono suddivisi in settori di azione prioritari.

Il sottoprogramma Ambiente prevede i tre seguenti settori di azione prioritari:

  • Ambiente ed uso efficiente delle risorse;
  • Biodiversità;
  • Governance e informazione ambientale.

Nel piano di lavoro pluriennale sono indicate le priorità tematiche di ciascun settore prioritario e i temi dei progetti che attuano le priorità tematiche.

Il sottoprogramma Azione per il clima prevede i tre seguenti settori di azione prioritari:

  • Mitigazione dei cambiamenti climatici;
  • Adattamento ai cambiamenti climatici;
  • Governance e informazione in materia climatica.

SETTORI PRIORITARI DEL SOTTOPROGRAMMA AMBIENTE 

Il programma di lavoro pluriennale contiene un elenco non esaustivo dei temi dei progetti che attuano le priorità tematiche. 

Le priorità tematiche individuate sono in materia di:

– acqua, incluso l’ambiente marino;

– materia di rifiuti;

– efficienza nell’uso delle risorse, compresi il suolo e le foreste, e all’economia verde e circolare;

– ambiente e salute, compresi le sostanze chimiche e il rumore;

– qualità dell’aria ed emissioni, compreso l’ambiente urbano;

– natura;

– biodiversità;

– informazione e sensibilizzazione.

TIPOLOGIE DI PROGETTI FINANZIABILI

1. Progetti tradizionali

– Progetti di buone pratiche

– Progetti Dimostrativi

– Progetti Pilota

– Progetti di Informazione, sensibilizzazione e divulgazione

2. Progetti Integrati 

3. Progetti di assistenza tecnica

4. Progetti di rafforzamento delle capacità

5. Progetti preparatori.

COSA FINANZIA IL PROGRAMMA LIFE

Il programma LIFE può finanziare altre azioni attuate dalla Commissione a sostegno dell’avvio, dell’attuazione e dell’integrazione delle politiche ambientali e climatiche e della legislazione dell’Unione al fine di conseguire gli obiettivi del programma.

Tali azioni possono comprendere:

  • le spese di informazione e comunicazione, comprese le campagne di sensibilizzazione. Le risorse finanziarie assegnate alle attività di comunicazione ai sensi del presente regolamento coprono anche la comunicazione istituzionale sulle priorità politiche dell’Unione, nonché sullo stato di attuazione e di recepimento delle principali normative dell’Unione in materia di ambiente e di clima;
  • studi, indagini, modellizzazioni e scenari;
  • preparazione, attuazione, monitoraggio, controllo e valutazione dei progetti, delle politiche, dei programmi e della legislazione;
  • laboratori, conferenze e incontri;
  • piattaforme di rete di contatti e di buone pratiche;
  • tutte le altre attività necessarie per il conseguimento degli obiettivi del programma.

AREE AMMISSIBILI 

– Stati Membri dell’UE, Paesi EFTA membri del SEE (Spazio Economico Europeo);

– Paesi candidati;

– Paesi ai quali si applica la politica europea di vicinato;

– Paesi divenuti membri dell’Agenzia Europea dell’Ambiente.

Il programma LIFE può finanziare anche attività al di fuori dell’Unione e in paesi e territori d’oltremare (PTOM) a condizione che tali attività siano necessarie per raggiungere gli obiettivi ambientali e climatici dell’Unione e per garantire l’efficacia degli interventi effettuati nei territori degli Stati membri a cui si applica il trattato.

 

CHI PUO’ PRESENTARE PROPOSTA

Possono presentare proposta enti pubblici, organizzazioni private commerciali o senza scopo di lucro, comprese le ONG. Le proposte possono essere presentate da un’organizzazione singola o in partenariato.

CO-FINANZIAMENTO

  • Il tasso di cofinanziamento per i progetti finanziati, nell’ambito del programma Ambiente e Azioni per il clima, per la durata del primo programma di lavoro pluriennale 2014-2017 può essere fino al 60% dei costi ammissibili, ad eccezione dei progetti integrati, i progetti di assistenza, i progetti preparatori ed i progetti del settore prioritario Natura e Biodiversità.
  • Il tasso minimo di cofinanziamento per i progetti, finanziati nell’ambito del sottoprogrammi per l’Ambiente e Azioni per il clima, per la durata del secondo programma di lavoro pluriennale, può essere fino al 55% dei costi ammissibili ad eccezione dei progetti integrati, i progetti di assistenza, i progetti preparatori e i progetti del settore prioritario Natura e biodiversità.
  • Il tasso di cofinanziamento per i progetti integrati, i progetti di assistenza ed i progetti preparatori può essere fino al 60% dei costi ammissibili per tutta la durata del programma LIFE.
  • Il tasso di cofinanziamento per i progetti finanziati nell’ambito del settore prioritario  Natura e Biodiversità del sottoprogramma per l’Ambiente può essere fino al 60% dei costi ammissibili (fino al 75% dei costi ammissibili riguardanti habitat prioritari o specie prioritarie o specie di uccelli per le quali il finanziamento è considerato prioritario) per tutta la durata del programma LIFE.
  • Il tasso di cofinanziamento per i progetti di rafforzamento delle capacità può essere fino al 100% dei costi ammissibili per tutta la durata del programma LIFE.